Dona

RADIO PER LA CULTURA E L'INFORMAZIONE
Giugno 2020
RADIO PER LA CULTURA E L'INFORMAZIONE

 

Per contenere la diffusione del virus Covid-19, dal 19 Marzo 2020, le 547 scuole primarie e secondarie dell’Arcidiocesi di Bukavu sono state chiuse: 6.758 insegnanti hanno rinunciato alla propria occupazione e al proprio reddito, 237.276 alunni all’istruzione (le famiglie non sono in grado di sostituirsi alla scuola con l’ auto-didattica) e alla “protezione” del contesto scolastico, esponendosi al vagabondaggio e ad un forte rischio di contagio. Il Coordinamento Diocesano e Provinciale delle Scuole Convenzionate Cattoliche di Bukavu ha avviato un sistema di sensibilizzazione e formazione a distanza per gli alunni attraverso la radio, unico strumento tecnologico alla portata di tutte le famiglie (pc o tv sono accessibili all’11% della popolazione), garantendo sensibilizzazione sul contenimento del Covid-19 e il diritto fondamentale allo studio.

Sono 237.276 alunni dai 6 ai 20 anni e 64 insegnanti dell’Arcidiocesi di Bukavu e le loro famiglie coinvolti nel progetto.
All’inizio di ciascun corso didattico, verranno fornite le linee guida per evotare il contagio da Covid - 19 e per garantire le corrette informazioni in merito alla pandemia.

Attraverso Radio Maria e altre 5 radio locali, una settimana prima dell’inizio dei corsi, si avvierà una campagna di sensibilizzazione rivolta a famiglie e studenti, per incentivare la frequenza ai corsi, e sensibilizzare le famiglie ai sintomi ed alle misure internazionali di contenimento del virus, complementari a quanto già realizzato dal Governo Congolese e secondo le linee guida OMS. Lo stesso verrà realizzato tramite cartelli apposti presso 41 parrocchie. 
 

La durata del progetto è contenuta in un mese per far fronte all'attuale emergenza

Bukavu, Repubblica Democratica del Congo