Dona

ImpollinAzione Urbana
Marzo 2021
ImpollinAzione Urbana

ImpollinAzioen Urbana. Api, fiori e cittadini per una città Biodiversa

Nasce nel territorio lodigiano un progetto dedicato agli effetti dell’ambiente e dei cambiamenti climatici sulla salute e alla salvaguardia delle api, attraverso la pratica dell’apicoltura urbana, stimolando l’attivazione dei cittadini in opere concrete di cura e salvaguardia dell’ambiente con l’obiettivo di promuovere la cultura del verde e la partecipazione attiva.

Il progetto, che si concluderà nel dicembre 2022, nasce dall’esigenza di approfondire la conoscenza degli effetti ambientali sulla salute delle api mellifere, bioindicatori essenziali per la sopravvivenza del pianeta e, indirettamente, di individuare le “buone pratiche” in grado di ridurre le problematiche che affliggono il nostro territorio: l’inquinamento atmosferico, che incide sulla salute di tutti - cittadini ed ecosistemi - e la riduzione della biodiversità.

COSA FACCIAMO

Crediamo nell’importanza della partecipazione dei cittadini alla cura del bene comune, sfruttando le potenzialità delle relazioni umane.

Nel corso del progetto posizioneremo 12 alveari che verranno curati dai cittadini; realizzati 2 corsi di apicoltura e eventi cittadini per la piantumazione di nuove specie vegetali finalizzate all’impollinazione. Per far sì che non venga escluso nessuno, verranno attivati anche percorsi con le scuole sul tema delle api e della biodiversità. Infine, sarà effettuato uno studio delle api e dell’aria attraverso la smart technology per analizzare la qualità dell’aria.

DUE LUOGHI:

  1. Quartiere San Fereolo, Lodi - In fondo a Via San Fereolo (vicino alla ferrovia)
  2. Cascina Rossate a Rossate di Lavagna nel Comune di Comazzo

  

PER CHI E CON CHI FACCIAMO PROGETTI

  • Partner: Cooperativa Sociale Il Pellicano (capofila di progetto) e università degli studi di Milano -  Facoltà di Medicina Veterinaria
  • Sostenitori: Comune di Lodi, Parco Adda Sud, Federazione apicoltori Italiani (FAI)

Il progetto è finanziato da Fondazione Cariplo tramite il Bando Emblematici Provinciali 2019 – Ambiente.