Dona

Ri-trovarsi - Generazioni insieme per ripartire
Maggio 2021
Ri-trovarsi - Generazioni insieme per ripartire

Il progetto si pone l’obiettivo di sperimentare un modello di ri-costruzione e promozione di legami sociali venuti meno durante la pandemia. La straordinarietà della situazione epidemiologica ha, infatti, costretto la riduzione di moltissimi momenti di interazione sociale, portando i più piccoli dall’avere giornate piene di attività e incontri, prima dell’emergenza COVID-19, al rimanere senza la loro scuola, senza le attività extra-scolastiche. La mancanza di interazione e contatti con i loro coetanei e con i nonni ha causato sofferenze non sottovalutabili da entrambe le parti.

La scelta è, quindi, quella di lavorare sulla riappropriazione delle capacità espressive relazionali e di socializzazione, oltre che sulla promozione di legami intergenerazionali, per sopperire alle sofferenze e mancanze causate dal Covid-19. In Ri-trovarsi l’incontro diviene occasione per scambiare esperienze, scoprire il nuovo, esplorare, scambiarsi sguardi, sorrisi e gesti, e insieme creare relazioni significative e positive per tutte le parti in gioco.

COSA FACCIAMO

Le attività sono orientate ad un unico scopo: la creazione di una rinnovata solidarietà sociale, riscoperta ed alimentata grazie alle occasioni di incontro promosse dal progetto. La creazione di occasioni di scambio, confronto e di apprendimento informale capaci di influenzare in maniera positiva l’ambiente sociale, costituisce lo strumento attraverso il quale consentire a bambini, ragazzi, adulti ed anziani di ri-socializzare e tessere nuove relazioni di reciproco supporto.  Il nostro ruolo sarà, in particolare, nella realizzazione di laboratori per bambini e ragazzi volti alla riappropriazione del contatto con gli elementi naturali, attraverso esperienze di ortoterapia e riscoperta del patrimonio naturale e culturale.

PER CHI E CON CHI FACCIAMO PROGETTI

Famiglia Nuova Società Cooperativa Sociale onlus (capofila) e Associazione Nestore

Il progetto è sostenuto grazie al contribuito Dipartimento per le Politiche alla Famiglia – Presidenza del consiglio dei Ministri.